Ginnastica ipopressiva

hipopressivaLe tecniche ipopressive sono un nuovo e rivoluzionario metodo di riprogrammazione posturale globale, ci permettono di tonificare la fascia addominale e il pavimento pelvico mentre riequilibriamo la statica della colonna vertebrale, raggiungendo così obbiettivi tanto patologici quanto estetici.

Un buon tono addominale permette una corretta postura, però, è stato ampiamente dimostrato l'effetto negativo degli esercizi addominali “classici” sul tono del pavimento pelvico e del loro impatto nella patologia dei prolassi pelvici.

A differenza degli esercizi addominali tradizionali che provocano un aumento di pressione nell'addome - e quindi addome prominente, incontinenza urinaria, prolassi genitali, stitichezza e disfunzioni sessuali - l'ipopressiva riduce efficacemente la circonferenza del punto vita di due taglie, diminuisce la pressione nell'addome, aumenta il tono del pavimento pelvico e della fascia addominale, migliora la postura, previene l’incontinenza urinaria, migliora la vascolarizzazione pelvi-perineale e degli arti inferiori.

Segui le evoluzioni di questa tecnica sul sito partner hipopressiva.it

Cos'è il metodo ipopressivo

Cos'è il metodo ipopressivo

 

Il metodo include varie tecniche ipopressive con posture e movimenti che permettono di ottenere una riduzione della pressione nelle cavità toraciche, addominali e pelviche. 

Origine

La tecnica ipopressiva (HT) è stata creata dal Professor Marcel Caufriez, Dottore in Scienze Umane e Riabilitazione, che con la sua dedizione alla riabilitazione uro-genitale ha realizzato che la riabilitazione post-parto tradizionale danneggia la parete pelvica, accentuando l'incontinenza, i prolassi, la diastasi ed altre problematiche. Dopo questa intuizione, ha quindi sviluppato queste tecniche per creare un Metodo Ipopressivo, che ha varie applicazioni nel campo della salute, della prevenzione e in quello sportivo.

Obiettivi

  • Ridurre il girovita con conseguenti miglioramenti estetici, posturali e funzionali.
  • Essere un'eccellente protocollo preventivo per tutti i tipi di ernia (inguinale, addominale, femorale, vaginale).
  • Regolarizzare i parametri respiratori
  • Prevenire l'incontinenza urinaria.
  • Aumentare e regolare i fattori efficaci nel prevenire e risolvere gli edemi e la pesantezza degli arti inferiori.
  • Prevenire infortuni articolari e muscolari tramite la normalizzazione del tono muscolare.
  • Aiutare a raggiungere il benessere corporeo. 

Per chi è indicato

Terapia
Per il trattamento e la prevenzione di varie problematiche funzionali (digestive, ginecologiche, urinarie, ostetriche o posturali) ci sono tre tipi di tecniche:

  1. Abdominal Fitness Hypopressive Techniques: esercizi che includono l'ipopressiva statica o base abdominal fitness, con le loro varianti, inclusi programmi asimmetrici e programmi acquatici.
  2. Diaphragm Vacuum Techniques: esercizi eseguiti in posizione supina o laterale, in condizioni di apnea espiratoria, associati a manipolazioni posturali del diaframma utilizzando ossigeno puro, con controllo manometrico e registrazione della pressione sanguigna addominale, della variabilità cardiaca e (opzionalmente) elettrocardiogramma.
  3. Tension Transfer Techniques (TTT): esercizi eseguiti in apnea espiratoria ipopressiva, associati a tensione antigravitazionale dei gruppi muscolari posturali con tecnica del pompaggio energetico con ossigeno a controllo manometrico e, opzionalmente, l'utilizzo simultaneo di stimolatori elettrici o vibranti dell'apparato neuromuscolare.

Fitness and sport
Per migliorare la fisicità e l'atleticità, la postura, prevenire l'ernia, ridurre la circonferenza vita, migliorare le funzionalità sessuali, prevenire incontinenza urinaria, migliorare le prestazioni sportive.
Attualmente ci sono diversi tipi di tecniche per il fitness e lo sport:

  • Reprocessing Soft Fitness: Dinamic Hypopressives, Hypopressive Sex, Couple Hypopressives, Hypopressive Dance. 
  • Reprocessing Speed Fitness: Explosive Hypopressives, Fight Hypopressives. 

Esecuzione

Le tecniche ipopressive sono eseguite tramite complessi esercizi di riprogrammazione ritmica che permettono al sistema nervoso centrale di modificare gli schemi corporali ed emozionali, permettendo una riduzione della pressione intra-addominale (circa 50 mmHg). I test diagnostici e le prime sessioni devono essere fatti con un professionista certificato nel metodo Ipopressivo M. Caufriez, fino a che il paziente può integrare le tecniche in modo corretto e svilupparle da solo o in gruppo; le tecniche sono complesse per cui se non eseguite nel modo corretto e sotto la supervisione adeguata possono dare risultati totalmente differenti da quelli previsti. Il professionista farà una valutazione globale dello stato di salute della persona per individuare le condizioni e dare le corrette raccomandazioni in ogni caso specifico, per garantire l’efficacia degli esercizi. 

Riprogrammazione

i muscoli della fascia addominale e del pavimento pelvico tendono a perdere la loro funzionalità, che è quella di sostegno agli organi interni, per i continui aumenti di pressione addominale dovuti alla vita quotidiana (inattività, gravidanza, ecc.). Con il Metodo Ipopressivo, questa funzionalità è ripristinata riprogrammando il responso muscolare in queste circostanze. Si aumenta il tono muscolare a riposo, si diminuisce il girovita e si migliora il rendimento delle attività che richiedono forza. 

Tempo richiesto

 Premesso che molto dipende dalle condizioni iniziali di ogni persona, di solito il programma dura due mesi e può arrivare a sei mesi, e richiede che gli esercizi siano eseguiti correttamente e con continuità, circa 20 minuti per 2 volte alla settimana nel primo mese, successivamente 4 o 5 volte alla settimana. La riprogrammazione termina con dei test che valutano con certezza gli obiettivi raggiunti. Successivamente basta un regolare mantenimento.

Ginnastica addominale ipopressiva

La ginnastica addominale ipopressiva è stata creata specificamente per la prevenzione post-partum. È il frutto di una ricerca fondamentale in neurofisiologia, applicata e testata clinicamente agli inizi degli anni 1990.

Oltre alle sue virtù curative a medio termine, la Ginnastica Addominale Ipopressiva occupa un posto importante nella prevenzione a lungo termine delle Ptosi pelviche e dell'incontinenza Urinaria da sforzo. Gli studi epidemiologici dimostrano l'importanza del fenomeno nelle donne con un vissuto ostetrico. Queste patologie essenziali anno tuttavia attualmente alcuni fattori di rischio ben accertati sui quali la Ginnastica Addominale ipopressiva si rivela di un efficacia rimarchevole: così l’iperpressione addominale allo sforzo associata ad una muscolatura ipertonica diaframmatica, risultante da un'attivazione posturale delle sue fibre lente, si normalizza velocemente con la pratica ipopressiva; il rilassamento dei muscoli della cinghia addominale, principalmente il Trasverso ed il Grande
Obliquo tende ad invertire l'asse di mobilità dei visceri pelvici (movimento normale verso il basso e indietro; movimento inverso: verso il basso e l’avanti) mentre l’ipotonia del Pavimento Pelvico crea un ipermobilità di questi (i visceri pelvici) per difetto di ammortizzazione della pressione addominale. La Ginnastica Addominale Ipopressiva praticata quotidianamente aumenta il tono basale di queste due entità muscolari e rinforza i riflessi miotatici allo sforzo delle stesse (M. Caufriez, Devroux I.) limitando dunque i rischi di ptosi viscerale pelvica.

Contatti

Centro Medicina Osteopatica
Via Ungheria 32, Firenze
0556532824 info@cmosteopatica.it

Lunedì  09:00 - 13:00
14:30 - 18:30
Martedì  09:00 - 13:00
14:30 - 18:30
Mercoledì  09:00 - 13:00
14:30 - 18:30
Giovedì  09:00 - 13:00
14:30 - 18:30
Venerdì 09:00 - 13:00
14:30 - 18:30

Per urgenze è possibile comunque lasciare un messaggio in segreteria telefonica.